Orsara di Puglia, l’antichissima tradizione dei “Fucacoste a cocce priatorjie”

Orsara di Puglia è un antichissimo borgo della provincia di Foggia ,situato sul monte Daunia.
Ogni annola sera di Ognissanti , 1-2 novembre, si celebra la notte dei “Fucacoste a cocce priatorjie”.

La tradizione dei “Fucacoste a cocce priatorjie”

Secondo la tradizione,la sera di Ognissanti le anime del Purgatorio tornano sulla terra e gli orsanesi per l’occasione adornano le strade con le zucche illuminate (cocce priatorjie) , simbolo delle anime stesse che hanno la possibilità di rivisitare i luoghi della vita terrena.
Verso le 19:00 la pubblicazione illuminazione viene spenta e il suono delle campane dà inizio all’accensione dei vari falò sparsi per il borgo per segnalare la strada verso il cielo.
Una volta ci si intratteneva intorno ai falò e si consumavano piatti a base di patate, cipolle,uova e grano bollito, oggi sostituite da salsiccie,bistecche e castagne.
Inoltre, agli angoli delle vie vengono lasciati dei vassoi pieni di dolci e vino affinchè anche i defunti possano rinfocillarsi.
Dopo cena i bambini ascoltano dai loro nonni storie di defunti che ritornano,luoghi magici,e avventure prodigiose.

Piccoli falò sparsi per gli ngoli delle strada .
Ph: Cristina Pepe

 



Il programma dei “Fucacoste a cocce priatorjie”.

L’evento che non ha a che fare con la classica festa di Halloween , accoglie ogni anni migliaia di visitatori tutti affascinati da questa antica tradizione . 

 

Fonte: Famedisud.it
Immagine di copertina: Centro Studi Tradizioni Popolari "Terra di Capitanata"