Amici delle Gravine di Castellaneta, tra Habitat rupestre, città sotterranea e passeggiate all’aria aperta

Con il 2019 appena concluso, è tempo di bilanci. È stato un anno ricco di scoperte e studi che hanno visto l’Associazione Culturale Amici delle Gravine di Castellaneta dettare il passo nel territorio, sia nell’impegno della riscoperta della città sotterranea, nelle visite guidate agli insediamenti rupestri di cui il territorio di Castellaneta é ben fornito contando ben nove gravine, oltre alla promozione e rivalutazione della passeggiata lenta.
È possibile così tracciare il percorso per questo 2020 che si prospetta altrettanto ambizioso.
Il trekking, gli insediamenti rupestri e le visite al centro storico si confermano di grande interesse, i progetti PON con le scuole sono diventati di grande attrattiva, la Castellaneta sotterranea ha suscitato l’interesse sia degli storici locali, dei semplici cittadini ma soprattutto dei moltissimi forestieri che hanno deciso di visitare il sottosuolo del centro storico di Castellaneta.
Il 2019 inoltre ha visto la partecipazione dell’associazione da protagonisti ad un importante convegno sulle città ipogee tenuto a Colleferro (Roma) in giugno che ha sancito l’ingresso nel circuito nazionale di “Italia sotterranea“,spostando cosi i riflettori di molte realtà ipogee italiane ben più note proprio sul nostro territorio.
Castellaneta dunque si conferma ricettacolo di grandi scoperte e studi tutt’ora in corso, nel 2020 si continuerà con il lavoro di mappatura della città ipogea grazie alla collaborazione del GASP gruppo Cai (Club Alpino Italiano) sez. di Gioia del Colle, la volontà, la determinazione e grinta non mancano, nei prossimi mesi si tenterà di organizzare un convegno nazionale a Castellaneta sul misterioso mondo sotterraneo, dove non mancheranno progetti, riflessioni e scoperte inedite che per il momento restano top secret.
Nel corso dell’anno presso il centro Culturale l’OMC – Office Mercato Comunale (ex mercato comunale) si renderanno note durante conferenze sul tema, importanti scoperte sull’assetto medievale della città, gli appassionati del trekking e dei lunghi percorsi troveranno qui i referenti della neo promossa Via Ellenica del “Cammino Materano”, inoltre a breve sarà pubblicato il programma delle attività escursionistiche.
Insomma le premesse per un anno interessante ci sono tutte, non ci resta che attendere e augurare a tutto il Territorio di Castellaneta un grande in bocca al lupo!

Scritto da Antonio MORETTI
Foto: Associazione Amici delle Gravine